Blog: http://lucaenoch.ilcannocchiale.it

Telecom e il mahatma

È da un po’ che passa in televisione lo spot per la nuova campagna istituzionale della Telecom, quello con Gandhi che parla in mondovisione. Molto bello; ben fatto, bella regia – Spike Lee, mica paglia! – molto coinvolgente. Ma alla fine lascia un retrogusto strano in bocca. Non si tratta solo del fatto che viene usata una figura storica che non può dare il suo benestare, per promuovere il marchio di un’azienda. C’è un fondo di ipocrisia nel messaggio che questo spot veicola. La tecnologia delle comunicazioni, soprattutto quella più sofisticata, non è mai stata a disposizione gratuitamente per nessuno. Si paga, e cara. Se all’epoca del mahatma fossero esistite le possibilità comunicative che vengono mostrate nello spot, con tutta probabilità non sarebbe stato il pacifico e squattrinato vecchierello indiano a usufruirne, ma qualche suo contemporaneo più facoltoso e, come testimonial, meno presentabile.

Pubblicato il 4/10/2004 alle 9.48 nella rubrica Immagini.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web