Blog: http://lucaenoch.ilcannocchiale.it

Talebani de' noantri.



Approvata in Consiglio Regionale Lombardo la delibera 263, che chiede l’istituzione della Festa della Famiglia Naturale. La mozione nel suo complesso - fa notare l'Arci Gay - è un testo attivamente discriminatorio, che divide le famiglie ed i bambini in due categorie: quelli provenienti da famiglie eterosessuali come famiglie e bambini di serie A e quelli provenienti da famiglie omogenitoriali e monogenitoriali – che in Italia sono oltre il 15% del totale (dati Istat) e nella sola città di Milano sono oltre il 30% – come bambini di serie B. La mozione, sostenendo esplicitamente l’incapacità di gay e lesbiche a costituire una famiglia, e la non legittimità e parità delle loro unioni, ha istituito una "Festa della Famiglia Naturale", dove intende solo ed esclusivamente celebrare l’unione tra uomo e una donna come superiore ad altre unioni. Nel dibattito in Consiglio Regionale i presentatori della delibera hanno sostenuto l’intento e la necessità di discriminare le famiglie omogenitoriali e tutte le unioni diverse da quelle formate da uomo e donna. Ciò - è bene notare - non coinvolge soltanto persone omosessuali, ma anche figli, famiglie con divorziati e genitori single. La Delibera è stata approvata con i voti di Lega, NCD, Forza Italia, Lista Maroni, mentre PD, M5S e Patto Civico hanno abbandonato l’aula per protesta.
Su Change.org  potete firmare una petizione per cercare di arginari questi talebani de' noantri.

Pubblicato il 10/7/2014 alle 11.1 nella rubrica Differenze.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web