Blog: http://lucaenoch.ilcannocchiale.it

Il Soldato Bianco.



Dipinto di bianco dalla testa ai piedi, completamente equipaggiato, un soldato bianco pattuglia le strade di Gerusalemme, città arabo-israeliane, insediamenti di coloni e villaggi palestinesi. Dal 2009, il "Soldato Bianco" è una performance in continuo sviluppo. Esibendosi per le strade constringe gli astanti a confrontarsi  con l'assurdità di una realtà violenta in un modo che non può essere ignorato, spingendo gli spettatori a rivalutare le loro relazioni con il contorto ambiente circostante.
Il suo nome è Yuda Braun, un artista  di 27 anni residente a Gerusalemme. L'educazione ricevuta a Ginot Shomron (un insediamento in Cisgiordania), sulla base dei valori religioso-sionisti, è stata messa in discussione dal suo servizio militare a Gaza, dalla seconda Guerra del Libano e dal suo sviluppo personale come artista. Attraverso la sua arte, Yuda cerca di avviare un dialogo con le persone tra le quali vive. I luoghi in cui si svolge l'esibizione possiedono un profondo significato personale e portano il peso storico di una terra devastata dalla guerra.
Io credo
- dice Yuda - che l'arte possa prevalere là dove la politica ha fallito.

Pubblicato il 24/9/2012 alle 8.30 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web