.

lucaenoch [ il mondo visto dal mio tavolo ]
 


 

Questo è il weblog personale di Luca Enoch, creatore dei fumetti Sprayliz, Gea e Lilith.

Crebbi incrostato di grafite e arcobalenato di pastelli.
(Chaim Potok, "Il mio nome è Asher Lev")

Ho avuto la fortuna di unire mestiere e passione, che secondo Stendhal equivale alla felicità.
(Roland Barthes)

Le cose che esistono già
non c'è bisogno di disegnarle.
Io ne disegno di nuove
e mi diverto a guardarle.
(Gianni Rodari, "Il pennarello")

Le leggi sono come le ragnatele: abbastanza forti per catturare i deboli,
troppo deboli per trattenere i forti.

(Anacarsi lo Scita)

 Non esiste guerra tanto crudele da non sparire appena si smette di parlarne.
(Stefano Benni - "Spiriti")

La democrazia non è il migliore dei beni, ma il minore dei mali... Temo che ci dobbiamo rassegnare a sostenere che in fondo la dittatura è peggio.
(Norberto Bobbio)

Un uomo è più 'grande' di un altro solo se sale sulle sue spalle.
(Bertold Brecht)

L'esercito americano è il migliore amico degli indiani.
(Generale George Armstrong Custer, ufficiale dell'esercito americano incaricato di perlustrare i territori del West, 1870)

Le parole uccidono più delle pallottole. Ma le pallottole arrivano prima.
Raffaele Cutolo

Con quanti nomi puoi chiamare Dio?
Puoi chiamarlo, se vuoi, in mille maniere:
Dio, Visnu, Ugo, Krisna, Giove, Allah...
Tanto... non ti risponde.

(Corrado Guzzanti)

Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, e sul primo non sono sicuro.
(Albert Einstein)

Volevamo braccia, sono arrivati uomini.
(Max Frisch)

La guerra esiste non solo quando c'è una battaglia, ma quando la battaglia può avere inizio in qualsiasi momento.
(Thomas Hobbes)

Quando ero bambino, ragazzo, credevo in Dio.
Adesso so.
(Carl Gustav Jung)

Tutte le azioni degli Stati che non possono essere rese pubbliche sono ingiuste.
(Lord Acton)

Ormai in Italia siamo alla "legislazione automatica": ogni reato di cui è accusato Berlusconi viene automaticamente cancellato da una legge apposita. Speriamo che prima o poi si faccia una canna.
(Daniele Luttazzi)

Gli uomini hanno solo due sentimenti: arrapato e affamato. Per cui, donne, date un'occhiata al vostro uomo: se non è in erezione, fategli un toast.
(Daniele Luttazzi)

Quando i miei figli erano piccoli, facevo un gioco con loro. Gli davo un rametto ciascuno e dicevo loro di spezzarlo. Non era certo un'impresa difficile. Poi gli davo un mazzetto e gli dicevo di provare con quello. Ovviamente non ci riuscivano. - Quel mazzetto - gli dicevo - quello è la famiglia.
("A Straight Story" - David Lynch)

Pasolini è morto in una maniera intonata non già alla sua vita ma ai pregiudizi e alle convinzioni della società italiana; ossia non per colpa sua ma per colpa degli altri. In altri termini e per dirla con chiarezza definitiva: Pelosi e gli altri come lui sono stati il braccio che ha ucciso Pasolini; ma i mandanti del delitto sono una legione, in pratica l'intera società italiana.
(Alberto Moravia)

E' impossibile svegliare chi fa finta di dormire.
Proverbio navaho

Il nazismo è la forma istituzionale di una paura molto diffusa: la paura dell'altro.
(Luce d'Eramo)

Non occorre essere forti per affrontare il fascismo nelle sue forme pazzesche e ridicole: occorre essere fortissimi per affrontare il fascismo come normalità, come codificazione, direi allegra, mondana, socialmente eletta, del fondo brutalmente egoista di una società.
(Pier Paolo Pasolini)

Si fa sempre più silenzioso ed alto
il mare degli anni.

(Pier Paolo Pasolini)

Io non vorrei subire un'ingiustizia nè commetterla, ma se dovessi scegliere, preferirei subirla.
(Platone - "Gorgia")

Gesù ha avuto la sfortuna che su quello che ha detto ci hanno costruito sopra una religione.
Josè Saramago

I caporali sono quelli che vogliono essere i capi.
C'è un partito e sono capi, cambia il partito e sono capi.
C'è la pace, la guerra e sono capi.
Io odio i capi come la dittatura, le botte e la malacreanza.
(Totò, "Siamo uomini o caporali?")

Il giusto altro non è che l'utile del più forte.
(Trasimaco)

Io ho molta paura che gli ebrei siano come tutti i diseredati. Quando saranno in cima saranno intolleranti e crudeli come la gente è stata con loro, quando loro erano sotto.
(Harry Truman)

Tutta la società palestinese è una società di sequestrati. E lo siamo anche noi quando, prestando servizio militare, entriamo nelle loro case di notte, a sorpresa e con violenza. Questo è un male e un'ingiustizia a cui tutti partecipiamo.
(Avraham Burg, ex presidente parlamento israeliano)

Io rispetto molto la stupidità umana. E' la sola cosa che mi dia un'idea dell'eternità.
(Voltarie)

L'amore è la risposta.
Ma mentre aspetti la risposta, il sesso fa nascere alcune buone domande.
(Woody Allen)

Per fare il magistrato devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno il magistrato è perché sono antropologicamente divesi dal resto della razza umana.
(Silvio Berlusconi)
 
Spesso ho la sensazione che, alle commemorazioni ufficiali, qualcuno venga per accertarsi che Paolo sia morto davvero.
Perché fa ancora paura, anche da morto.
(Rita Borsellino)
 
Un po' di lavoro, un po' di consumo, un po' di famiglia, un po' di sesso, un po' di calcio, un po' di tv e la vita passa senza fare domande.
(Umberto Galimberti)      
 
Ci sono uomini che lottano un giorno e sono buoni. Ci sono altri uomini che lottano un anno e sono migliori. Ci sono uomini che lottano molti anni e sono molto buoni, ma ci sono uomini che lottano tutta la vita: quelli sono indispensabili.
(Bertolt Brecht)  
Ho sciupato il tempo, e ora il tempo sciupa me.
(W.Shakespeare, "Riccardo II")
 
Come diceva Zarathustra: nella vita, che tu cammini e ti muovi, o siedi e aspetti, prima o poi uno stronzo lo incontri.
(Paolo Rossi)
 
Si possono ingannare poche persone per molto tempo o molte persone per poco tempo. Ma non si possono ingannare molte persone per molto tempo.
(Abramo Lincoln)
 
Finestre, finestre, finestre! Sennò prevalgono i muri.
(Marco Paolini)
 
Che siate uomini o donne, voi siete membri l'uno dell'altro. Ognuno è l'amico, il guardiano e il protettore dell'altro.
(il Corano)
 
La storia sarà buona con me perché sarò io a scriverla.
(Winston Churchill)
 
Con la mafia bisogna convivere.
(Pietro Lunardi, ministro dei trasporti, II governo Berlusconi)
 
Queste frasi mi fanno molto piacere, perché mi danno il senso della grande devozione, del grande rispetto che questa gente ha per i morti. Un ministro che dice "Con la mafia bisogna convivere", dà dell'idiota a tutti coloro che sono morti e che con la mafia non hanno voluto convivere.
(Andrea Camilleri)
 
Solo i morti hanno visto la fine della guerra.
(Platone)

Io ho fatto questo, dice la mia memoria.
Io non posso aver fatto questo, dice il mio orgoglio.
Alla fine, è la memoria ad arrendersi.

(Nietzsche)    

La Bibbia contiene 6 ammonimenti a omosessuali e 362 a eterosessuali. Questo non significa che Dio non ami gli eterosessuali ma solo che questi hanno bisogno di una maggiore supervisione.
(Lynn Lavner)
 
Nella vita solo una volta si ama, le altre si ricama.
(Aldo Busi)
 
La fantasia è come la marmellata, bisogna spalmarla su un solido pezzo di pane.
(Gore Vidal)
 
Guarda: dal mare escono / Nuovi pesciolini. Anzi, no, / sono bambini. Una lunga fila / bagnata, affamata. / L'Europa sbadiglia sazia, seccata.
(Vivian Lamarque)

 
"Il funzionario pubblico onesto presto comprende che, se vuol combattere i soliti onorevoli usi a trescare colle cosche mafiose, dovrà intanto essere esposto alle trame e alle calunnie che si ordiranno contro di lui a Roma. E se non riesce, sarà addossata a lui la responsabilità dell'insuccesso".
(Gaetano Mosca - "Che cos'è la Mafia", 1900)

Il sonno della ragione genera chiostri.
(Ellekappa)

Libertà d'espressione è dire quello che la gente non vuole sentirsi dire.
(George Orwell)

Uccidere è proibito, quindi tutti gli assassini vengono puniti, a meno che non uccidano su larga scala e al suono delle trombe.
(Voltaire)

Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti,descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l' unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri.
(Joseph Pulitzer)

Chi ci priva della libertà in nome della sicurezza, non si merita nessuna delle due cose, nè la libertà, nè la sicurezza.
(Henry Adams)

L'unico requisito necessario affinchè il male si diffonda, è che le persone per bene non facciano nulla.
(Edmond Burke)

Berlusconi in poco tempo ha detto che evadere le tasse è morale, che i giudici sono disturbati mentali e che gli italiani devono trovarsi un lavoro in nero. E sono cose che ha detto in pubblico. Ora mi chiedo: se in pubblico dice queste cose, quando si vede da solo con Previti, cosa si dicono?
(Maurizio Crozza, Ballarò)

Quando la nostra Unità di strada esce per le vie di Genova percorrendo sul nostro pulmino le zone a rischio, ci portiamo dietro, oltre ai materiali informativi, anche preservativi e siringhe. A nostro modo siamo Chiesa anche noi. Noi poveri. Noi che distribuiamo preservativi per evitare altre sofferenze, altre morti.
(Don Andrea Gallo)

Nessuno si libera da solo.
Nessuno libera un altro.
Ci si libera tutti insieme.
(Paulo Freire)

Se una cosa la vuoi, una strada la trovi.
Se una cosa non la vuoi, una scusa la trovi.
(Proverbio africano)

Un'opera d'arte non è un essere vivente che cammina o corre, è la creazione di una vita che fa scaturire una reazione.
Per alcuni è un miracolo della mano dell'uomo.
Per alcuni è un miracolo della mente.
Per qualcuno è un miracolo della tecnica.
Per qualcuno conta quanto sia reale.
Per qualcuno conta quanto sia trascendente.
E' come la Quinta Sinfonia: suggerisce un sentimento che riconosce solo chi l'ha provato almeno una volta e lo sta ricercando.
Lo conosce ma vuole risentirlo.
Lo conosce ma vuole rivederlo.
Un'opera d'arte rivela che la natura non può fare ciò che fa l'uomo.
(Louis Khan, architetto)

Quando sarò vecchia, pagherò i giovani per amarmi. Perché di tutte le cose l'amore è la più dolce, la più viva e la più sensata. Non importa quale sia il prezzo.
(Francoise Sagan)

La Resistenza, opera di una minoranza, è stata usata dalla maggioranza degli italiani per sentirsi esonerati dal dovere di fare fino in fondo i conti col proprio passato.
(Rosario Romeo)

Noi italiani abbiamo perduto una guerra, e l'abbiamo perduta tutti, anche coloro che l'hanno deprecata (...) anche coloro che sono stati perseguitati dal regime che l'ha dichiarata.
(Benedetto Croce)

Chi può davvero sapere? Chi può affermare certezze? Da dove viene il Creato? Forse si è formato da solo, o forse no. Colui che osserva dall'alto dei cieli, solo lui sa. O forse non sa affatto.
(Rigveda)

La gangia rende gli uomini più buoni
Le canne sono meglio dei cannoni.
(Ricky Gianco)

La paura, sopra ogni cosa, produce Dei nel mondo.
(Walter Burket, "Creazione del Sacro")

La mano che riceve sta sempre sotto a quella che da.
(Proverbio africano)
Fino ad oggi nessuno è stato capace di indovinare l'animo di un uomo passandogli semplicemente accanto; se si potesse, la gente non farebbe altro che urlare per le strade.
(Cornell Woolrich, "Appuntamenti in nero")

Non vedo la ragione per cui un paese debba diventare comunista a causa dell'irresponsabilità del suo popolo.
(Henry Kissinger)

Già si intravede la pace. E' come un grande buio che cala, è l'inizio dell'oblio.
(Marguerite Duras)

Le tre leggi fondamentali della "Percezione del Progresso":
1 - Tutto quello che si trova nel mondo alla tua nascita è dato per scontato.
2 - Tutto quello che viene inventato tra la tua nascita e i tuoi trent'anni è incredibilmente eccitante e creativo e se hai fortuna puoi costruirci sopra la tua carriera.
3 - Tutto quello che viene inventato dopo i tuoi trent'anni è un'offesa all'ordine naturale delle cose, è l'inizio della fine della civiltà e solo dopo essere stato in circolazione per almeno dieci anni torna a essere abbastanza normale.
(Douglas Adams)

Voglio che vi ricordiate che nessun bastardo ha mai vinto la guerra morendo per la sua patria. Vinci la guerra se obblighi l'altro povero bastardo a morire per la sua.
(Generale Patton)

Io non posso concepire un Dio che ricompensa e punisce le sue creature, e che esercita una volontà simile a quella che noi sperimentiamo su noi stessi. Nè so immaginarmi e desiderare un individuo che sopravviva alla sua morte fisica: lasciamo che di tali idee si nutrano, per paura o per egoismo, le anime fiacche. A me basta il mistero della vita, la coscienza e il presentimento della mirabile struttura del mondo in cui viviamo, insieme con lo sforzo incessante per comprendere una particella, per piccola che sia, della Ragione che si manifesta nella natura.
(Albert Einstein)

La felicità compensa in altezza quello che le manca in lunghezza.
(Robert Frost)

Quando ci penso, che il tempo è passato,
le vecchie madri che ci hanno portato,
poi le ragazze, che furono amore,
e poi le mogli e le figlie e le nuore,
femmina penso, se penso una gioia:
pensarci il maschio, ci penso la noia.

(Edoardo Sanguineti)

Una persona di talento colpisce un bersaglio che nessun altro può colpire. Una persona di genio colpisce un bersaglio che nessun altro riesce a vedere.
(Arthur Schopenhauer)
 
Non c'è mai stato nulla di più assurdo e chimerico dell'astrologia. A disonore di questa, si dovrà eternamente dire che vi sono stati uomini così furbi da ingannare gli altri con il pretesto che conoscevano le cose del cielo, e uomini così sciocchi da dar credito ai primi.
(Pierre Bayle, 1682)
 
Piuttosto che diventare fascista, meglio essere un maiale.
(Porco Rosso, Hayao Miyazaki)

 


10 luglio 2014


Talebani de' noantri.



Approvata in Consiglio Regionale Lombardo la delibera 263, che chiede l’istituzione della Festa della Famiglia Naturale. La mozione nel suo complesso - fa notare l'Arci Gay - è un testo attivamente discriminatorio, che divide le famiglie ed i bambini in due categorie: quelli provenienti da famiglie eterosessuali come famiglie e bambini di serie A e quelli provenienti da famiglie omogenitoriali e monogenitoriali – che in Italia sono oltre il 15% del totale (dati Istat) e nella sola città di Milano sono oltre il 30% – come bambini di serie B. La mozione, sostenendo esplicitamente l’incapacità di gay e lesbiche a costituire una famiglia, e la non legittimità e parità delle loro unioni, ha istituito una "Festa della Famiglia Naturale", dove intende solo ed esclusivamente celebrare l’unione tra uomo e una donna come superiore ad altre unioni. Nel dibattito in Consiglio Regionale i presentatori della delibera hanno sostenuto l’intento e la necessità di discriminare le famiglie omogenitoriali e tutte le unioni diverse da quelle formate da uomo e donna. Ciò - è bene notare - non coinvolge soltanto persone omosessuali, ma anche figli, famiglie con divorziati e genitori single. La Delibera è stata approvata con i voti di Lega, NCD, Forza Italia, Lista Maroni, mentre PD, M5S e Patto Civico hanno abbandonato l’aula per protesta.
Su Change.org  potete firmare una petizione per cercare di arginari questi talebani de' noantri.




permalink | inviato da lucaenoch il 10/7/2014 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


5 luglio 2014


Storia notturna

Nell’estate del 1390, a Milano, in piazza S.Eustorgio, furono arse due donne, Sibilla Zanni e Pierina Bugatis, per sentenza del Podestà al quale erano state consegnate dal tribunale dell’Inquisizione che le aveva giudicate eretiche relapse, recidive. Comincia così la caccia alla streghe, con la morte di queste due donne che ancora nessuno chiama streghe. La “stregheria” – scrive Luisa Muraro ne “La signora del gioco” - era considerata un crimen exceptum, un reato di eccezionale gravità che autorizzava, per la sua repressione, procedure speciali che sarebbero state considerate altrimenti inique. Voleva dire che il processo si poteva aprire senza testimoni, bastavano informazioni raccolte segretamente o una denuncia anonima; che l’imputato veniva prima interrogato de plano, ovvero senza tormenti e poi sotto tortura, senza essere assistito da un avvocato; la confessione così estorta era sufficiente a provarne la colpevolezza senza l’obbligo di altre prove. In questo modo, il corpo sociale era estromesso dai processi e ricompariva soltanto come pubblico che ascolta la lettura della sentenza e che assiste alla condanna. In una raccolta di istruzioni destinate ai vescovi e ai loro rappresentanti, l'abate benedettino Regino di Prüm, nel 906 scrive: “Non bisogna tacere di certe donne scellerate che, divenute seguaci di Satana, sedotte dalle fantastiche illusioni dei demoni, sostengono di cavalcare la notte certe bestie insieme a Diana, dea dei pagani, e a una gran moltitudine di donne; di percorrere grandi distanze nel silenzio della notte profonda; di obbedire agli ordini della dea come se fosse la loro signora; di essere chiamate in determinate notti a servirla”. È evidente che, agli occhi di Regino, tutte queste erano solo fantasie diaboliche, sogni indotti dal diavolo e non esperienze reali. Le punizioni previste per le donne che condividevano tali illusioni erano relativamente blande: quaranta giorni, un anno, due anni di penitenze, fino all’espulsione dalla parrocchia. Ma nei primi decenni del 1400 teologi e inquisitori assunsero, di fronte alle confessioni delle seguaci della setta stregonesca, un atteggiamento del tutto diverso: il sabba – le trasformazioni, i voli notturni, la consumazione di infanti, l'incontro fisico col diavolo - era diventato un evento reale, un crimine punibile col rogo. La “caccia alle streghe” era cominciata e sarebbe durata per secoli. Sono debitore, per la realizzazione di questa storia, del bel film di Paolo Benvenuti, “Gostanza da Libbiano”, con una straordinaria Lucia Poli, film che mi ha suggerito ambientazioni e atmosfere per questa cupa storia di “stregheria”. Il titolo, invece, arriva dal bel saggio di Carlo Ginzburg, “Storia notturna. Una decifrazione del sabba”.




permalink | inviato da lucaenoch il 5/7/2014 alle 9:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


26 febbraio 2014


Lo stato di guerra

Per me gli anni della guerra avevano coinciso prima con l’infanzia, poi con l’inizio della maturità e della presa di coscienza. Ero convinto che non la pace, ma la guerra fosse la condizione naturale, anzi l’unico modo di vivere; che l’esilio, la fame, la paura, le incursioni, gli incendi, i rastrellamenti, le esecuzioni, la menzogna, il frastuono, il disprezzo e l’odio fossero l’ordine naturale delle cose, l’essenza stessa della vita. Quando, di colpo, i cannoni tacquero, le bombe smisero di esplodere e subentrò il silenzio, restai perplesso, senza sapere come interpretarlo. Un adulto probabilmente l’avrebbe commentato dicendo: “L’inferno è finito, finalmente ritorna la pace”. Ma io ero troppo piccolo per ricordare cosa fosse la pace; quando finì la guerra, conoscevo solo l’inferno.

Questo brano di Ryszard Kapuscinski, scrittore e giornalista, che usai all'epoca in "Gea", mi è tornato in mente dopo aver visto questa formidabile foto di Bulent Kilic dei recenti scontri di piazza a Kiev. L'immagine mostra con terribile chiarezza con quanta facilità anche le nostre ordinate e civili città possono traformarsi in campi di battaglia e come non sia uno scenario apocalittico pensare a nuove generazioni di bambini e ragazzi che conoscono solo lo stato di guerra.




permalink | inviato da lucaenoch il 26/2/2014 alle 10:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


19 febbraio 2014


Schizofrenia USA

Gli omosessuali condividono la stessa capacità degli eterosessuali di formare, preservare e celebrare relazioni amorose intime e durature – ha scritto il giudice della Virginia, Arenda L. Wright, spiegando la propria decisione di annullare l'emendamento alla Costituzione statale che proibisce le nozze gay - Queste relazioni sono create attraverso l'esercizio di scelte personali solenni, scelte che, come quelle di qualsiasi altro cittadino, devono essere libere da influenze governative ingiustificate”. Decisione storica, per uno Stato dove – è bene ricordarlo – il matrimonio tra bianchi e neri è diventato legale solo nel 1967. Ben diverso il percorso intrapreso dal Kansas, Stato ultra-conservatore fermamente in mano repubblicana, dove è stata appena approvata una proposta di legge che, in nome della libertà religiosa, protegge aziende, commercianti e dipendenti pubblici – come poliziotti, personale delle autoambulanze e degli ospedali pubblici - che decidono di discriminare gli omosessuali, come hotel e ristoranti che rifiutano i propri servizi alle coppie gay. Il disegno di legge è pensato esplicitamente come una reazione ai matrimoni gay, una sorta di obiezione di coscienza che autorizza la discriminazione solo delle coppie omosessuali. I commentatori americani hanno subito paragonato questa proposta alle ignobili leggi “Jim Crow”, implementate tra il 1876 e il 1965 soprattutto nel sud del paese e che codificarono la segregazione fisica, sociale ed economica tra bianchi e neri (Valentina Pasquali, Pagina 99).





permalink | inviato da lucaenoch il 19/2/2014 alle 9:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 dicembre 2013


Daddy's point of view...




permalink | inviato da lucaenoch il 15/12/2013 alle 14:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


20 novembre 2013


La fiamma e la falena


Lilith 11 va in edicola. La brunetta cattiva è in Egitto, in piena campagna napoleonica. Vi posto la versione smutandata della cover ;)




permalink | inviato da lucaenoch il 20/11/2013 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (39) | Versione per la stampa


29 ottobre 2013


Jump!



Santa Cruz, California, 13 ottobre 2013. Un surfista salta dal Capo Lighthouse perchè era in ritardo per una competizione. Il fotografo Allen Hughes riesce a catturare l'intrepido salto dello sconosciuto mentre era lì a documentare la gara, avendo notato il tipo correre lungo il promontorio.




permalink | inviato da lucaenoch il 29/10/2013 alle 9:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


15 settembre 2013


La Ballerina Gialla



Questa bellissima foto ha vinto l'edizione 2013 del British Wildlife Photography Award, nella categoria del comportamento animale. Una ballerina gialla attacca il suo riflesso in un specchietto retrovisore. L'immagine conferma il vecchio adagio che si dovrebbe sempre portare una macchina fotografica con sè, possibilmente preimpostata a un'elevata velocità dell'otturatore.




permalink | inviato da lucaenoch il 15/9/2013 alle 16:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


13 settembre 2013


Il campo profughi di Zaatari.


Una diversa prospettiva sulla guerra civile in Siria. La macchia bianca che vedere ingrandirsi nelle foto satellitari è il campo profughi di Zaatari, che in poco più di un anno è diventato la quarta città della Giordania e il secondo campo profughi più esteso al mondo, dopo quello di Dadaab, in Kenya. Ospita circa 129.000 persone in fuga dalla guerra siriana; comprende tre ospedali, due scuole, un grande centro di distribuzione alimentare, cinque campi da calcio e diverse aree gioco per i circa 60.000 bambini ospitati. In media vi nascono 15 bambini al giorno. In tutto, i profughi siriani registrati sono più di due milioni, distribuiti tra Libano, Giordania, Turchia, Iraq ed Egitto.




permalink | inviato da lucaenoch il 13/9/2013 alle 13:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 agosto 2013


Omofobia di Stato.

La severissima legislazione russa contro la “propaganda omosessuale” marchia gli omossessuali come cittadini di serie b. La giornalista russa Masha Gessen è andata a leggersi la legge che in quel momento era stata approvata solo in una decina di regioni. La propaganda omosessuale era definita come “la distribuzione intenzionale e incontrollata di informazioni che possono danneggiare la salute spirituale o fisica di un minorenne, dandogli l’errata impressione che le relazioni tradizionali e quelle non tradizionali siano uguali per la società”. In Russia – scrive la Gessen – ci sono molte leggi scritte in modo impreciso e in contrasto con la costituzione, ma questa è diversa dalle altre: inaugura, infatti, una nuova era nel diritto russo, introducendo lo status di cittadini di seconda classe per gli omosessuali e rendendo un reato la ricerca dell’uguaglianza sociale. Nel marzo del 2012 anche San Pietroburgo ha approvato la legge. Quando ha saputo che una proposta di legge era stata presentata anche a livello federale, Masha ha avuto paura; nonostante tutto, ha deciso di rimanere in Russia, con la sua compagna che aspettava un bambino. E ha lanciato la campagna del triangolo rosa, ispirata al marchio indossato dagli omosessuali internati nei lager nazisti. Tutto questo succedeva due anni fa. Poi nel gennaio del 2013, la legge è stata approvata dal parlamento. Chi protestava è stato picchiato, compresa la stessa Gessen. Uno dei deputati che più si erano impegnati per l’approvazione della legge ha cominciato a menzionare lei e la sua “famiglia di pervertiti” nelle interviste. La Gessen ha contattato un avvocato per sapere se c’era il rischio che i servizi sociali le portassero via il figlio maggiore, adottato nel 2000. “La risposta alla sua domanda”, le ha detto l’avvocato, “si trova all’aeroporto”. A giugno la legge sulla propaganda omosessuale è entrata in vigore a livello federale. Il presidente della commissione parlamentare sulla famiglia si è impegnato a creare un meccanismo per sottrarre i figli alle coppie dello stesso sesso. La famiglia di Masha si è trasferita a New York. Loro hanno i soldi e i documenti per farlo con relativa facilità, a differenza delle altre migliaia di gay russi (Internazionale).




permalink | inviato da lucaenoch il 25/8/2013 alle 16:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio       
 
rubriche
Diario
Guerra
Politica
Immagini
Differenze
Memoria

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Il blog di Dragonero
Emergency
Sergio Bonelli Editore
uBC Fumetti
LILA
cerca
me l'avete letto 709221 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom